Sito ottimizzato con TuttoWebMaster

Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!

Scala e Difficoltà Escursionistiche


Definire il grado di difficoltà di un itinerario in senso globale è praticamente impossibile. Questo perché ognuno di noi affronta le difficoltà a seconda dei propri limiti, delle proprie sensazioni e della propria esperienza. La scala delle difficoltà escursionistiche è regolata su parametri internazionali omologati da molte federazioni escursionistiche. Suddetta scala prende in esame vari elementi quali la difficoltà oggettiva del percorso, la lunghezza e i dislivelli. Per l'Italia le definizioni sono state omologate dal Club Alpino Italiano.

Scala e Sigle delle Difficoltà

Sigla Descrizione
T: Percorso Turistico Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi che si svolgono su mulattiere, sentieri e a quote medio basse, generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata
E: Percorso Escursionistico Itinerario che si svolge quasi sempre su sentieri segnalati e su terreni vari (pascoli, detriti, pietraie) con dislivelli e tempi di notevole impegno. Richiedono un certo senso di orientamento, come pure una certa esperienza e conoscenza del territorio montagnoso. E' consigliabile un notevole allenamento alla camminata, oltre ad un equipaggiamento adeguato.
EE: Escursionisti Esperti Itinerario con tratti non sempre segnalati e che richiedono il passaggio tratti di montagna impervi o scoscesi anche con tragitti attrezzati e con dislivelli e lunghezza notevoli. Necessitano di una buona esperienza di montagna, fermezza di piede e una buona preparazione fisica. Occorre inoltre avere un equipaggiamento ed una attrezzatura adeguati, oltre ad un buon senso d’orientamento.
EEA: Escursionisti Esperti Attrezzati Itinerario che richiede l'uso di attrezzatura da ferrata (cordini, imbracatura, dissipatore, casco, etc.). Possono essere sentieri attrezzati o vere e proprie vie ferrate. Si rende necessario saper utilizzare in sicurezza l'equipaggiamento tecnico e avere una certa abitudine all'esposizione e ai terreni alpinistici.
EEAG: Escursionisti Esperti Attrezzati Ghiaccio Itinerario con caratteristiche simili al precedente ma con l'equipaggiamento adatto all'attraversamento di tratti ghiacciati (ramponi, piccozza, corde, ecc...). E' richiesta anche una conoscenza delle relative manovre di assicurazione